Rassegna Stampa

PREMIO TESI DI LAUREA 2018/2019

 

Lo scorso 15 giugno si è svolta la consueta cerimonia di assegnazione del Premio Tesi di Laurea indetto dal Rotary Club Cortona Valdichiana, giunto alla nona edizione. Il premio è dedicato a tesi magistrali che abbiano come argomento aspetti di particolare interesse della cultura o della storia del nostro territorio.

Quest’anno la decisione della commissione incaricata della selezione è stata particolarmente difficile, data la qualità dei lavori pervenuti, tant’è vero che è stato deciso di premiare ex-aequo due tesi, quella della dottoressa Luisella Tanganelli, intitolata “La croce dipinta di Castiglion Fiorentino” e quella della dottoressa Giulia Carresi, il cui titolo è “Storia della Diocesi di Cortona: la chiesa di San Vincenzo e l’antica pieve di Santa Maria Assunta”.

Le due neolaureate, già premiate dal voto col quale hanno concluso i loro studi, hanno elaborato due tesi di notevole spessore, sia riguardo al contenuto che all’apparato iconografico e documentario, contribuendo inoltre a illuminare aspetti poco conosciuti degli oggetti delle loro ricerche e a creare così le premesse per futuri approfondimenti.

La dott.ssa Tanganelli, laureata in Scienze delle Arti e dello Spettacolo presso la sede di Arezzo dell’Università degli Studi di Siena, nella sua tesi, che ha avuto come relatore il prof. Paolo Torriti, si è occupata della croce dipinta esposta presso la Pinacoteca di Castiglion Fiorentino, un’opera - verosimilmente della seconda metà del XIII secolo - che nel tempo ha sollevato numerose problematiche attributive dando origine a diverse ipotesi: la studiosa castiglionese nella sua tesi dà un interessante contributo a tale diatriba e avanza nuove originali proposte sia sulla committenza che sull’attribuzione, collocando l’opera in ambito umbro e riferendola ad un Maestro di Santa Chiara attivo anche in Toscana.

La dott.ssa Carresi, laureata in Storia dell’Arte presso l’Università degli studi di Firenze, relatore il prof. Guido Tigler, ha ripercorso la storia dell’antica chiesa di San Vincenzo a Cortona, di cui si hanno attestazioni dal 1086, con un interessante approfondimento sul culto del santo in questa zona e l’analisi molto dettagliata delle fonti documentarie e dei frammenti architettonici e decorativi provenienti dall’antico luogo di culto, elevato a Cattedra Vescovile nel 1325 con l’istituzione della diocesi di Cortona - titolo che nel 1508 passò alla Pieve di Santa Maria Assunta – e, ridotto a parrocchia, infine  soppresso nel 1785 e inglobato nelle pertinenze di un’abitazione privata.

Anche da questa breve descrizione, inevitabilmente riduttiva, è possibile capire l’impegno e la preparazione profusi dalle due autrici nei loro lavori, che ci auguriamo vengano pubblicati, in modo che i risultati delle loro ricerche giungano all’attenzione di molte persone e possano essere apprezzati come meritano.

La premiazione è avvenuta presso l’azienda agricola Fabbriche Palma di Lucignano, in una piacevole serata durante la quale è stato possibile anche visitare la tenuta con la villa settecentesca e il giardino all’italiana, oltre alle vigne e alla cantina: è stato l’ultimo incontro conviviale prima del 26 giugno, quando ci sarà il passaggio del testimone alla presidenza del club tra Cristian Zeni, che ha così brillantemente portato a termine il suo mandato dopo un’annata ricca di iniziative interessanti molto apprezzate dai soci, e il Maestro Francesco Attesti, al quale facciamo i migliori auguri per questo nuovo impegno.

Le due giovani studiose hanno presentato i loro lavori con grande chiarezza e competenza, permettendo a tutti i presenti di cogliere il valore delle loro ricerche e dimostrando di avere i migliori requisiti per dedicarsi alla ricerca nei rispettivi ambiti di interesse: complimentandoci con loro, auguriamo a entrambe di continuare in modo proficuo la loro carriera!

PROGRAMMA Ottobre 2020

Martedi 6 ottobre

Per prepararci al meglio per la visita del Governatore, martedi 6 è  prevista una riunione per tutti i soci nel corso della quale rivedremo con il Consiglio Direttivo e con i Presidenti di Commissione, che invito caldamente ad essere presenti, tutti i documenti che dovremo produrre per l’incontro.Essendo in tale data chiuso il ristorante Tonino, l’incontro sarà effettuato nella sala messaci gentilmente a disposizione dal Circolo ARCI di Ossaia (alla ex scuola elementare), con inizio alle 21.15.

Mercoledi 14 ottobre

Visita del Governatore. La visita, anche se effettuata in video conferenza, seguirà lo stesso rituale che è sempre stato in uso negli altri anni, e cioè:

-Ore 17.10 incontro con il Presidente del Club

-Ore 17.30 incontro con il segretario e il tesoriere

-Ore 17.45 incontro in con il Consiglio Direttivo ed i Presidenti di Commissione che presenteranno le relazioni delle attività

-Ore 19.00 incontro con i Soci di recente ammissione

-Ore 19.15 incontro con i Presidenti dei Club Interact e Rotaract, ove patrocinati

-Ore 19.30 incontro in plenaria con tutti i soci del Club (secondo il rituale normalmente previsto, e cioè tocco di campana, onore alle bandiere, discorso del Governatore e del Presidente).

Vista la presenza di tutti i soci, successivamente alla chiusura della serata ci fermeremo per una cena conviviale aperta a familiari ed amici.

Vista la difficoltà nel reperire una location adatta per effettuare l’incontro (necessità di WI-FI potente e schermo grande, più stanze disponibili per avvicendare gli ingressi, riservatezza e tranquillità degli ambienti, ecc.), il luogo dove avverrà l’incontro, sia video che cena conviviale, vi verrà comunicato nei prossimi giorni.

Mercoledì 28 ottobre

Per concludere il mese, mercoledi 28ci sarà un Interclub con il Club di San Sepolcro, con cena conviviale, aperta a familiari ed amici, presso il Ristorante Tonino a Cortona, alle ore 20.15.

L’argomento della serata sarà la presentazione dei lavori in corso per la realizzazione del film, oggetto del District Grant cui abbiamo aderito a suo tempo, interpretato da giovani portatori di handicap. Avremo come graditi ospiti i ragazzi diversamente abili della società “POTI PICTURE” ed i loro istruttori che ci parleranno del progetto che è stato realizzato.