klanis.png , il nostro l(u)ogo

Il Clanis fu un’arteria fondamentale per il transito fluviale ed il traffico commerciale che univa la Valdichiana, in particolare Cortona, con Chiusi e, tramite i fiumi Paglia e Tevere, con i centri dell’Etruria Meridionale e Roma. Il suo percorso strategico fu infatti in parte ricalcato da importanti assi viari di età etrusca prima e romana poi; esso stesso costituì un limite territoriale tra le lucumonie etrusche di Cortona e Chiusi che, attraverso porti fluviali e centri minori, ne controllarono sempre gli scali.
Fu considerato in periodo etrusco addirittura una divinità, alla quale si facevano dediche di statuette ed ex voto, come testimoniato da un bronzetto di atleta con epigrafe mi KLANIS, che costituisce il logo del nostro club Rotary.
Fonte di pesca, caccia e potenzialità irrigue, dall’età romana in avanti il Clanis fu oggetto di controversie politiche fra Florentia e Roma, allorquando si tenterà di proporre invano l’inversione del suo corso, come poi sarà effettivamente fatto a seguito delle successive bonifiche leopoldine.

logo2018-2019-png.png

PROGRAMMA MARZO 2019

Mercoledì 6 marzo ore 20.30: ristorante Da Tonino - conviviale

serata interamente dedicata alle donne; esalteremo la loro importanza nella società e nella vita di tutti i giorni.

Eccellenti esponenti del sesso femminile ci racconteranno le loro interessanti storie ed interazioni lavorative con il sesso maschile con accenno sulla tematica delle quote rosa.

Un importante momento di riflessione sulle dinamiche sociali e di festa tutti insieme. 

Sabato 16 marzo ad ore 18.00: Hotel Minerva ad Arezzo

Interclub con Rotary Valdarno : Serata su Filippo Brunelleschi.

Il Prof. Massimo Ricci, (maggior esperto mondiale di Brunelleschi), terrà una conferenza su come l’artista, considerato il primo ingegnere e progettista dell'età moderna, sia riuscito a costruire la cupola di Santa Maria del Fiore a Firenze.

Seguirà la conviviale sul Brunelleschi nascosto.

Venerdì 22 marzo: splendido week end di relax e divertimento sulle nevi di Madonna di Campiglio, in compagnia del maestro di sci Cristian.

Al sabato sera, festa ed una ottima cena nel cuore delle Dolomiti di Brenta, nel suggestivo Chalet Fiat.

Rivista Distrettuale

Progetti speciali e programma triennale: